I Napolitani sono italiani?

Questa domanda che può sembrare inutile, è significativa sotto il profilo dell’identità ed ha ripercussioni nell’azione politica. Per trovare una risposta bisogna analizzare la questione sotto gli aspetti: storico, geografico e politico. Storicamente sappiamo che il nome Italia fu dato dagli antichi greci nel VI secolo a.C. al solo territorio della Calabria. Gia però un secolo dopo comprendeva tutte le … Continua a leggere

La truffa chiamata Italia

L’Italia non esiste. Quello che comunemente vogliono convincerci a chiamare Italia è una colossale truffa. Questa repubblica in effetti è l’ex regno d’Italia ovvero il regno di Sardegna allargato. Uno stato nato su gravi crimini, con paesi invasi senza dichiarazione di guerra. Questo è avvenuto non solo con il Regno delle Due Sicilie e con lo Stato Pontificio ma con … Continua a leggere

Io non tifo Italia

Quest’anno si svolgeranno le Olimpiadi estive, precedute di poco dagli europei di calcio. Due grandi eventi sportivi internazionali che unitamente ai mondiali di calcio sono tra le manifestazioni sportive più importanti e seguite dal pubblico e dai mass-media. La nazionale italiana è tra le rappresentative partecipanti. Un vero indipendentista militante che ha come obbiettivo ideale l’indipendenza della sua Patria dallo … Continua a leggere

I virgulti Napolitani

I numerosi commenti all’articolo “Il Tempo è maturo” dimostrano come il tema della nostra identità venga sentito di primaria e propedeutica importanza per l’azione sia politica che culturale. Inoltre, mi hanno dato spunti di riflessione e soprattutto la certezza che la Nazione Napoletana non è morta, e che personalmente speravo, quando ho aperto il blog “Orgoglio Napolitano” a settembre 2007. … Continua a leggere

Il tempo è maturo

I pochi movimenti politici che si rifanno alla storia delle Due Sicilie indipendenti continuano ad usare nei loro nomi le parole “sud” e “meridionale”. Lo stesso avviene per i militanti che continuano a definirsi meridionalisti. Il tutto a dispetto di tanti anni di ricerche storiche e di recupero dell’antica identità a partire dal 1993.  E’ ora di riappropriarci dei nostri … Continua a leggere

La macroregione Napolitania Quarta parte

La scuola in Napolitania dipenderà economicamente dal parlamento di Napoli. La gestione didattica sarà appannaggio delle province. Le materie saranno uguali per tutto il territorio. I programmi avranno un nucleo fisso ed una parte che cambierà da provincia a provincia. La lingua e la letteratura Napoletana sarà una delle materie di studio. Ogni provincia introdurrà lo studio di opere minori … Continua a leggere

La macroregione Napolitania Terza Parte

Il parlamento della Napolitania deciderà quali e quante tasse mettere, facendo in modo che tutto il ricavato resti nella Macroregione. Tutti i forestieri che avranno una o più succursali delle aziende nel territorio Napolitano pagheranno le tasse sugli utili alla macroregione Napolitania. Il tetto massimo d’imposta sui proventi di attività o sugli stipendi non deve superare il 5% compreso i … Continua a leggere

Macroregione Napolitania – Seconda parte

Napoli sarà il capoluogo della macroregione; qui avranno sede il parlamento, il governo, la sezione autonoma della Corte Costituzionale, la sede centrale della banca macroregionale, la direzione della polizia Napolitana, della guardia costiera macroregionale, la direzione della marina mercantile macroregionale e tutti gli altri organi direzionali ed enti che operano su tutto il territorio Napolitano. L’organo legislativo e quello esecutivo … Continua a leggere

La macroregione Napolitania – Principi generali

Tutto l’ex Regno delle Due Sicilie è afflitto dagli stessi problemi, i suoi popoli hanno le stesse preoccupazioni e le stesse aspirazioni per il futuro. Allo scopo di guidare lo storico ex Regno delle Due Sicilie: Sicilia ed ex Regno di Napoli, è necessaria un ampia autonomia dallo stato italiano centralinista, ed un’unica direzione per tutto l’ex Regno di Napoli … Continua a leggere

Principi del duosicilianismo

Un movimento per il riscatto della macroregione Due Sicilie deve non essere meridionalista ma duosicilianista; questo significa che deve avere caratteristiche ideologiche ben precise. Un partito duocisilianista deve scegliere un simbolo che richiami all’indipendenza delle Due Sicilie, o come stato unitario o in riferimento ai Regni di Napoli e di Sicilia, la scelta dei colori è importante, scartando riferimenti al … Continua a leggere